Leonardo Accattoli vive a Macerata e scrive parole in tutte le loro forme, per lo schermo e per la carta. Ha fondato nel 2014 una piccola casa di produzioni (dal basso) cinematografiche, e nel gennaio del 2016 ha aperto uno spazio (vuoto), ricavato dalla ristrutturazione di antiche stalle, e meno antichi magazzini, con la speranza che le storie giuste lo riempiano e comincino ad abitarlo. Il corto Colazione sull’erba (Dibbuk Produzioni), di cui è sceneggiatore e produttore, è stato uno tra i sette cortometraggi italiani selezionati alla 31esima Settimana Internazionale della Critica del Festival del Cinema di Venezia. L’ultimo racconto che ha letto – se non ricorda male – dovrebbe essere Monti sotto la neve, di Hemingway. Un classico.